“TRACCIA DI DIO”

Tempo di attesa alla scuola dell’infanzia; Guidati “dall’Angelo Michele” e da Traccia di Dio, un  “Angiloletto” piccolo e goffo,i bambini si stanno preparando alla nascita di Gesù…

All’inizio di ogni tempo, prima della creazione del mondo, c’erano già gli Angeli, esseri meravigliosi ,bellissimi con le ali, che servivano Dio ciascuno con il proprio talento speciale. Tutti tranne uno piccolo e maldestro…

“Si chiamava Traccia di Dio perchè sapeva volare solo nella scia luminosa che lasciava Dio al suo passare, una stradina di luce!Appena si distraeva un po’ e usciva dalla traccia di Dio sentiva un peso di piombo sulle ali e cominciava a cadere…”

Rimanendo sulla scia luminosa di Dio, il piccolo Angioletto vide bene come Dio creò il mondo…

Un giorno Dio stesso gli mise tra le mani una stella e gli chiese di curarla, un progetto che Dio aveva stabilito da tempo.

Non era una stella come le altre, era la stella della Promessa…

Attraverso il racconto della storia, i bambini hanno avuto la possibilità di:

  • RINFORZARE LA PROPRIA IDENTITA': ogni Angelo ha un nome con un determinato significato. Anche ciascuno di noi ha un nome che mamma e papà hanno scelto per un motivo particolare.
  • SEGUIRE: Traccia di dio sa volare solo nella scia luminosa che lascia Dio. Anche per il bambino è importante seguire i passi segnati da uno più grande di lui che lo accompagna e lo aiuta a crescere.

  • LE PAROLE: Traccia di Dio ripete tutte le parole che sente dire da Dio durante la creazione…le ripete perchè gli sembrano molto belle e non vuole dimenticarle. Anche il bambino, quando sente una parola nuova, la ripete molte volte.
  • LA CREAZIONE: traccia di Dio guarda stupito le cose che Dio crea. Anche il bambino guarda con stupore e curiosità tutto ciò che lo circonda.

  • IL COMPITO: per secoli Traccia di Dio custodisce la Stella che Dio gli ha affidato. Anche per il bambino è importante portare a termine il compito che gli è affidato.

Presto inizieremo un cammino….“Verso Gesù seguendo la stella”