Metodo infanzia

L'esperienza educativa

metodo insegnamento asilo candia

“Siamo in grado, noi adulti, di educare, ovvero di generare altri adulti, cioè uomini che si interessino veramente alla realtà? (…) adulto infatti è colui che è interessato, fino a sentirsene interpellato, da tutto ciò che c’è”

Carlo Wolfsgruber
Convegno “la conoscenza nella scuola”
A cura de l’Associazione Il Rischio Educativo

 

  • Qual è il contributo della Scuola dell’Infanzia a questo “generare adulti”?
  • Come sostiene e favorisce nel bambino la maturazione dell’interesse per la realtà nella sua totalità?
  • Cosa suscita l’interesse nel bambino?

L’identificazione e la formulazione dei percorsi didattici e dei traguardi per lo sviluppo di ogni bambino a noi affidato, sono caratterizzati da questa preoccupazione educativa: generare e sostenere nei bambini un gioioso interessamento per la realtà quotidiana che, sia nelle sue caratteristiche di “evento”, sia negli aspetti strutturati e progettati dai docenti,  attende la loro iniziativa, la loro partecipazione e la loro creatività.

A fronte di tali motivazioni, poniamo particolare attenzione ai seguenti momenti dell’azione didattica:

  • all’osservazione del bambino
  • alla costruzione della relazione come  condizione per l’apprendimento
  • al valore dell’esperienza come incontro con qualcosa che genera attrattiva e come presa di coscienza del proprio essere “dentro” l’impegno con la vita
  • alla realtà nel suo aspetto di quotidianità vissuta e di concretezza incontrata
  • alla organizzazione di spazi e tempi come costruzione di quel “curriculum implicito” che sostiene lo sviluppo dell’esperienza
  • al ruolo dell’adulto come co-protagonista dell’esperienza, capace di sostenere, di lasciare spazio alla iniziativa del bambino stimolandolo a proseguire il cammino