Profilo in uscita Secondaria

Profilo in uscita

header-profilo-in-uscita-secondaria

Il primo ciclo d’istruzione, iniziato con la scuola primaria e conclusosi con la scuola secondaria di primo grado, è una tappa fondamentale per lo sviluppo dell’identità degli alunni, in esso si pongono le basi e si acquisiscono gradualmente le competenze indispensabili per continuare ad apprendere sia a scuola che lungo l’intero arco della vita.

Gli alunni escono da questo ciclo avendo acquisito conoscenze e abilità di base nella valorizzazione del talento e delle inclinazioni di ciascuno. Ecco perché la scuola svolge un fondamentale ruolo educativo e di orientamento, accompagna il ragazzo ad acquisire consapevolezza delle sue potenzialità e risorse, per progettare la realizzazione di esperienze significative e verificarne gli esiti conseguiti. La scuola del primo ciclo, con la sua unitarietà e progressiva articolazione disciplinare, favorisce l’orientamento verso gli studi successivi mediante esperienze didattiche aperte e stimolanti, finalizzate a suscitare la curiosità dell’alunno, permettendogli di mettere alla prova le proprie capacità.

Fatte salve le proprie personali caratteristiche , alla fine di questo percorso, i ragazzi riflettono per capire il mondo e se stessi, diventano consapevoli di sé, collaborando con gli altri, trovano stimoli per sviluppare il pensiero analitico e critico, imparano ad imparare, coltivano la fantasia e il pensiero originale, si confrontano per ricercare significati e condividere possibili schemi di comprensione della realtà, riflettendo sul senso e sulle conseguenze delle proprie scelte; sviluppano quelle capacità necessarie per porsi obiettivi non immediati e perseguirli, diventato sempre più responsabili nei confronti del proprio lavoro, cercando di farlo bene e di portarlo a termine avendo cura di sé degli oggetti e dell’ambiente, comprendono in modo sempre più critico i messaggi provenienti dalla società nelle loro molteplici forme.

(c.f.r. Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, Settembre 2012)