ZHERO Un romanzo di Tiziano Viganò. L’autore incontra gli studenti. Legge Matteo Bonanni

Quando un testo fantasioso, divertente, a tratti malinconico e dolente, incontra una lettura appassionata e avvincente, che cosa accade?

Accade una meravigliosa e magica alchimia: ti senti risucchiato nel testo, cammini a fianco del protagonista, vivi le sue sensazioni, ti rattristi per le sue delusioni…
E poi ti guardi intorno… e vedi ragazzi rapiti con gli occhi vivaci e partecipati, le mani alzate a rispondere desiderosi alle domande dell’autore e anche i più grandi con un delicato sorriso sulle labbra… quasi sognanti.

IMG-20181029-WA0004

Sì, è una piccola e lieve magia quella accaduta giovedì 25 ottobre nell’Auditorium dell’Istituto Candia.

Protagonista nella settimana di #ioleggoperché: il libro di Tiziano Viganò, “Zhero”, raccontato sapientemente dall’autore ai ragazzi di 2ᵃ e 3ᵃ media e di 5ᵃ elementare, accompagnato dalla lettura di alcuni capitoli eseguita dalla voce esperta di Matteo Bonanni.

IMG-20181029-WA0008